SETTORE DOLOMITI SETTENTRIONALI E MERIDIONALI, PREALPI VENETE

Bollettino Valanghe - emesso dal 7° rgt alpini
alle ore 14:00 del  31/05/2019
per le esigenze dei reparti in attività in ambiente montano innevato
in collaborazione con il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare e AINEVA

 PREVISIONE (1) per il giorno 01/06/2019

       

STATO MANTO NEVOSO: ___Nel complesso il manto nevoso, in quota, presenta ancora spessori importanti con caratteristiche comunque prettamente tardo primaverili sino ai 2800/2900 metri; oltre tale quota invece la stratificazione è via via più complessa sino a presentare caratteristiche quasi invernali sui versanti settentrionali delle principali cime dolomitiche. Al di sotto dei 2200 metri invece il manto nevoso, ove presente, risulta meno spesso, discontinuo e fradicio. Modesto e non perdurante il rigelo notturno.

SOTTO SETTORE METEO ESPOSIZIONI PIÙ CRITICHE QUOTE PIÙ CRITICHE TENDENZA (2)
del PERICOLO  per i giorni successivi
AVVERTENZE
CIELO FENOMENI
PREALPI VENETE
1900

----

Con il ritorno del bel tempo, la situazione prettamente tardo primaverile richiede una attenta pianificazione temporale delle escursioni che eviti l'attraversamento di pendii ripidi già a partire da metà mattinata. Le criticità maggiori sono confinate oltre il limite boschivo dove il forte rialzo termico dei prossimi giorni ( zero termico stabilmente oltre i 3300 metri) potrà determinare ulteriori distacchi, sia di fondo che di superficie, di neve umida/bagnata lungo tutte le esposizioni, ma principalmente nei versanti in ombra in quanto maggiormente carichi di neve. Attenzione al possibile crollo di cornici con conseguente effetto di innesco. METEOMONT rammenta ARTVA, pala e sonda sempre al seguito. Con questo bollettino ha termine l'attività previsionale invernale e con essa la valutazione del pericolo valanghe che comunque non può essere escluso in presenza di manto nevoso e per la cui valutazione sono sempre necessarie adeguate capacità di valutazione locale (singolo pendio).

DOLOMITI MERIDIONALI
2100
DOLOMITI SETTENTRIONALI
2100
1*

Il presente bollettino è uno strumento di valutazione regionale del pericolo valanghe. La sua consultazione non può escludere in alcun modo la necessaria capacità di valutazione locale del pericolo (singolo pendio) che è pertanto richiesta ad ogni utente.

2*

L'indicazione della tendenza non può sostituire la previsione per la cui disponibilità si rimanda alla consultazione di bollettini aggiornati.