PREVISIONI MONTANE SETTORE ALPI BREONIE AURINE-PUSTERESI DOLOMITI N-OR. DOLOMITI N-OCC.

Bollettino Valanghe - emesso dal 6° rgt alpino
alle ore 14:00 del  22/01/2019
per le esigenze dei reparti in attività in ambiente montano innevato
in collaborazione con il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare e AINEVA

 PREVISIONE (1) per il giorno 23/01/2019

     

STATO MANTO NEVOSO: Strati di neve recente asciutta a debole coesione _su strati debolmente consolidati e strati di brina inglobati._Il manto nevoso è debolmente consolidato su molti pendii ripidi._Il manto nevoso è costituito da strati superficiali e intermedi debolmente consolidati, il pericolo principale risiede negli strati superficiali del manto nevoso sui quali poggiano gli accumuli formatosi nelle settimane scorse; questi ultimi sono facilmente distaccabili.

SOTTO SETTORE METEO ESPOSIZIONI PIÙ CRITICHE QUOTE PIÙ CRITICHE TENDENZA (2)
del PERICOLO  per i giorni successivi
AVVERTENZE
CIELO FENOMENI
DOLOMITI NORD-OCCIDENTALI
2200

Viste le condizioni del manto nevoso, le attività al di fuori delle piste battute e segnalate richiedono ottime capacità  di valutazione del pericolo locale. Meteomont rammenta ARTVA, pala e sonda sempre al seguito.

Gli accumuli presenti poggiano su strati di neve vecchia i quali possono distaccarsi con debole sovraccarico (singolo sciatore). La neve nuova con la vecchia neve non si è ancora consolidata. Particolare attenzione va posta nelle conche nei canaloni e nei passaggi da poca neve a molta neve.

ALPI BREONIE
1800
ALPI AURINE E PUSTERESI
1800
ALPI BREONIE AURINE-PUSTERESI DOLOMITI N-OR. DOLOMITI N-OCC
2200
1*

Il presente bollettino è uno strumento di valutazione regionale del pericolo valanghe. La sua consultazione non può escludere in alcun modo la necessaria capacità di valutazione locale del pericolo (singolo pendio) che è pertanto richiesta ad ogni utente.

2*

L'indicazione della tendenza non può sostituire la previsione per la cui disponibilità si rimanda alla consultazione di bollettini aggiornati.