SETTORE ALPI MARITTIME COZIE GRAIE PENNINE E LEPONTINE

Bollettino Valanghe - emesso dal C.do B. alp. Taurinense
alle ore 14:00 del  27/02/2020
per le esigenze dei reparti in attività in ambiente montano innevato
in collaborazione con il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare e AINEVA

 PREVISIONE (1) per il giorno 28/02/2020

STATO MANTO NEVOSO: Croste da vento portanti e non portanti _su strati moderatamente consolidati._Il manto nevoso è in generale moderatamente consolidato sulla maggioranza dei pendii ripidi._Il Piemonte, nelle prossime ore, sarà interresato da nuove nevicate associate a venti forti/molto forti, provenienti da Est. I fenomeni interesseranno i settori di confine, dalle Alpi Cozie alle Alpi Lepontine.

SOTTO SETTORE METEO ESPOSIZIONI PIÙ CRITICHE QUOTE PIÙ CRITICHE TENDENZA (2)
del PERICOLO  per i giorni successivi
AVVERTENZE
CIELO FENOMENI
ALPI LIGURI
2400

In considerazione dei recenti apporti di neve fresca, è richiesta una buona valutazione locale della stabilità  ed individuazione dell'itinerario. Meteomont rammenta ARTVA, pala e sonda sempre al seguito.

Evitare gli accumuli da vento su terreno ripido, in particolare nelle aree ove il manto nevoso cambia spessore da sottile a spesso o da duro a soffice. Particolare attenzione all'attraversamento di lati sottovento di canali, conche, in prossimità dei principali cambi di pendenza, sotto alle creste o altri settori riparati dal vento. Le principali caratteristiche che potrebbero dar luogo a distacchi sono dati dalla neve trasportata e compattata dal vento dove sono presenti lastroni particolarmente propensi alla propagazione della frattura.

ALPI MARITTIME
2400
ALPI COZIE
2000
ALPI GRAIE
2000
ALPI PENNINE
2000
ALPI LEPONTINE
2000
1*

Il presente bollettino è uno strumento di valutazione regionale del pericolo valanghe. La sua consultazione non può escludere in alcun modo la necessaria capacità di valutazione locale del pericolo (singolo pendio) che è pertanto richiesta ad ogni utente.

2*

L'indicazione della tendenza non può sostituire la previsione per la cui disponibilità si rimanda alla consultazione di bollettini aggiornati.